22 May 2019

Made in Steel 2019: nuovo paradigma per l’acciaio, più innovativo e sostenibile

Milano, 7 maggio 2019 – Un invito a restare umani, nella rivoluzione tecnologica della siderurgia mondiale che passa per una sempre maggiore attenzione alla riduzione dell’impatto ambientale e per una spinta all’innovazione di prodotti, processi e servizi. Questo è Made in Steel, la principale Conference & Exhibition del Sud Europa dedicata alla filiera siderurgica, a fieramilano Rho (Milano) dal 14 al 16 maggio, intitolata “STEEL HUMAN – Sustainability and innovation”.

«L’acciaio sta attraversando un delicato momento di cambiamento, con alcuni settori utilizzatori chiave, come costruzioni e automotive, che sono in difficoltà, e con la chiusura globale dei mercati. Uno dei compiti di Made in Steel, in tale congiuntura, è anche questo: parlare alla filiera dell’acciaio perché il mercato diventi luogo di relazione, incontro, scambio di informazioni. Ciò a patto di avere imprenditori siderurgici che non guardino alla piazza commerciale come a un campo di battaglia, ma che lavorino in collaborazione e condivisione, in nome della costruzione degli acciai del futuro, innovativi e sostenibili» afferma Emanuele Morandi, presidente e amministratore delegato di Made in Steel.

INNOVAZIONE E SOSTENIBILITÀ – Secondo le ultime stime dell’Ufficio Studi siderweb, la spesa in ricerca e sviluppo nell’industria dell’acciaio, al netto di quanto spesato a conto economico, è circa lo 0,7% del fatturato. Una quota più bassa rispetto a quelle di altri settori manifatturie­ri (elettronica 8,9%; automotive 3,2%; macchine e apparecchi meccanici 2,8%).

C’è margine di crescita, anche considerando che il 99% degli inve­stimenti della filiera siderurgica nel 2017 è stato destinato alle immobilizzazioni ma­teriali (secondo quanto emerso dall’analisi di un campione di 144 imprese, inserita nello studio siderweb Bilanci d’Acciaio 2018). In fase di esplorazione anche i temi del deli­cato rapporto tra uomo e macchina, delle interazioni machine to machine, della ma­nifattura additiva.

Proprio grazie all’innovazione, l’acciaio sta lavorando alla riduzione dei consumi, delle emissioni e dei rumori, all’uso di input differenti. In una parola, alla sostenibilità. Negli ultimi 50 anni, ingenti investimenti in tecnologia e ricerca a livello globale sono stati destinati alla fabbricazione di acciai ultra resistenti e ultra leggeri, riducendo il peso di alcune tipologie di prodotti fino al 40%, se­condo i dati della World Steel Association.

Non solo, la siderurgia ha anche drastica­mente ridotto il proprio consumo di energia: per produrre una tonnellata di acciaio, oggi è necessario il 60% di GJ in meno rispetto al 1960. Maggiore efficienza è stata raggiunta anche nell’utilizzo delle materie prime, in filiere produttive più fles­sibili e compatte che limitano i consumi.

I CONVEGNI DI MADE IN STEEL – Sono oltre 40 i relatori, dall’Italia e dal mondo, che intervengono ai principali convegni di Made in Steel, che si terranno nella siderweb Conference Room, al centro dei padiglioni 22 e 24 di fieramilano Rho.

Tra essi, i protagonisti del settore della produzione siderurgica italiana ed europea (Alessandro Banzato, presidente Federacciai e Ad Acciaierie Venete; Gianpietro Benedetti, presidente Gruppo Danieli; Fernando Espada, presidente Eurometal; Antonio Gozzi, presidente Gruppo Duferco; Matthieu Jehl, Ad ArcelorMittal Italia; Antonio Marcegaglia, presidente Gruppo Marcegaglia).

Mercato e protezionismo, settori utilizzatori e in particolare automotive, impianti siderurgici sono alcuni dei temi che saranno affrontati durante i convegni.

È in programma, giovedì 16 maggio, anche l’assemblea generale di Assofermet, l’associazione nazionale dei distributori e commercianti di acciaio, rottami ferrosi e ferramenta.

Made in Steel – Press office
Elisa Bonomelli – Mail: press@madeinsteel.it
T. 030 254 00 06 – M. 392 1733 747
www.madeinsteel.it

Comunicati Stampa

Made in Steel: ancora in crescita presenze ed espositori

La migliore edizione dal 2005 a oggi, con l’ulteriore progresso dei numeri dell’evento: 16.520 le presenze nei padiglioni 22 e 24 a fieramilano Rho, in aumento del 12,3% rispetto all’edizione 2017

Acciaio: incertezza, ma il mercato tiene

In un contesto internazionale confuso, la negatività percepita è superiore alla realtà secondo gli operatori. Produzione italiana nel primo trimestre -2,1%

Steel on stage: la startup U-Earth Biotech vince il contest d’acciaio di Made in Steel e Digital Magics

Si occupa della rimozione e del monitoraggio di contaminanti e odori da ambienti molto inquinati la startup giudicata la migliore fra le oltre 30 candidate, non solo dall’Italia