22 May 2019

Made in Steel premia la componente creativa dell’acciaio

Brescia, 3 maggio 2019 – Non solo mercato dell’acciaio e convegni su innovazione e sostenibilità. All’ottava edizione di Made in Steel, la principale Conference & Exhibition del Sud Europa dedicata alla filiera siderurgica che si terrà a fieramilano Rho (Milano) dal 14 al 16 maggio, troveranno spazio anche il design, l’estetica unita alla funzionalità e alla potenza comunicativa

Saranno infatti conferiti per la settima volta i Made in Steel Awards, i premi assegnati agli espositori che avranno dimostrato, con il proprio stand, di saper veicolare con originalità e chiarezza il proprio messaggio, nonché di presentare i propri prodotti e servizi in modo efficace e innovativo. Tutti aspetti che rendono Made in Steel unica nel panorama degli eventi del mondo industriale, facendola distinguere per la cura degli allestimenti e dell’intero impianto espositivo.

I premi, firmati dalla nota scultrice Maria Cristina Carlini, sono tre preziose opere della serie “Alberi” in ferro, grès e polvere d’oro.  «Ho pensato – dichiara l’artista – di destinare queste mie creazioni del 2014 come premi per i prestigiosi Made in Steel Awards, così da riallacciarmi al tema Steel Human sostenuto quest’anno dalla manifestazione, che si pone come un invito a riflettere sulla sostenibilità ambientale anche nel settore dell’acciaio. La mia ricerca artistica si è sempre rivolta ad indagare il rapporto ancestrale tra l’uomo e la natura, grazie all’utilizzo di materiali diversi come appunto acciaio, ferro, lamiera, oltre a grès, legno di recupero, vetro riciclato, etc. Attraverso le mie opere intendo quindi trasmettere messaggi di rispetto e salvaguardia delle risorse naturali a favore di un equilibrio indispensabile alla vita sul Pianeta».

La cerimonia di premiazione si terrà durante la “Steel dinner”, mercoledì 15 maggio a partire dalle ore 20.

LE CATEGORIE – Le categorie del premio sono tre: Best Communication Stand, per chi saprà sfruttare l’allestimento per veicolare in modo immediato e diretto il proprio messaggio agli operatori della filiera dell’acciaio; Most Friendly Stand, per l’allestimento più accogliente; infine Best International Stand, assegnato a chi saprà distinguersi per il respiro internazionale del proprio stand.

Tre sono anche i membri della giuria di questa edizione, che dovranno valutare ciascuno spazio espositivo: lo scenografo Peter Bottazzi, che ha firmato l’allestimento della manifestazione e che presiede la giuria; Marco Citterio, consigliere di Made in Steel; Francesco Della Torre, responsabile Ufficio tecnico di Made in Steel. 

L’ARTISTA – Fin da giovanissima Maria Cristina Carlini nutre la passione per la ceramica, che approfondisce negli anni Settanta in California attraverso l’utilizzo del grès, vicina alla corrente “New Ceramics”. L’instancabile ritorno all’argilla, sua cifra stilistica, sarà il punto di partenza per indagare materiali diversi quali acciaio corten, ferro, lamiera, legno di recupero, resina, vetro; molto rappresentative in proposito le sculture in cui unisce il ferro al grès, dando vita a un connubio personalissimo e indissolubile.

Il suo percorso artistico comprende numerose mostre personali e collettive in diverse sedi internazionali, pubbliche e private. Le sue sculture monumentali sono collocate in permanenza in tre continenti – Europa, America e Asia – e le sue opere, che vanno dalla piccola alla grande dimensione, fanno parte di collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero.

In occasione di Expo 2015 la sua imponente opera site-specific in acciaio corten e legno di recupero “La nuova città che sale”, alta ben 10 metri, è stata installata in permanenza a fieramilano Rho, sullo specchio d’acqua di Porta Sud, con un’importante presentazione presieduta dal noto critico d’arte Philippe Daverio.

Made in Steel – Press office
Elisa Bonomelli – Mail: press@madeinsteel.it
T. 030 254 00 06 – M. 392 1733 747
www.madeinsteel.it

 

Comunicati Stampa

Made in Steel: ancora in crescita presenze ed espositori

La migliore edizione dal 2005 a oggi, con l’ulteriore progresso dei numeri dell’evento: 16.520 le presenze nei padiglioni 22 e 24 a fieramilano Rho, in aumento del 12,3% rispetto all’edizione 2017

Acciaio: incertezza, ma il mercato tiene

In un contesto internazionale confuso, la negatività percepita è superiore alla realtà secondo gli operatori. Produzione italiana nel primo trimestre -2,1%

Steel on stage: la startup U-Earth Biotech vince il contest d’acciaio di Made in Steel e Digital Magics

Si occupa della rimozione e del monitoraggio di contaminanti e odori da ambienti molto inquinati la startup giudicata la migliore fra le oltre 30 candidate, non solo dall’Italia