17 Jul 2020

Siderurgica Fiorentina è on board

Siderurgica Fiorentina, tra i principali centri servizio piani a livello nazionale, è stata la prima azienda a riconfermare il suo interesse per la nona edizione di Made in Steel. È dal 2013, anno del 50esimo dalla sua fondazione, che Siderurgica Fiorentina partecipa alla Conference & Exhibition. «È la fiera che rappresenta meglio il nostro settore, un punto di riferimento per gli operatori, un luogo dove incontrarsi – ha dichiarato il CEO Sauro Bucciarelli -. Ci saremo e speriamo che la manifestazione sia in crescita, com’è stato per le ultime edizioni. Ci aspettiamo qualcosa di positivo, finalmente. A fieramilano incontriamo sia realtà nazionali che internazionali, produttori e centri servizio che frequentano la manifestazione in maniera abbastanza assidua».

Nonostante la crisi economica generata dal coronavirus, Siderurgica Fiorentina è riuscita a proseguire con gli importanti investimenti in programma, con la realizzazione di nuovi spazi e l’installazione di nuovi impianti che entreranno in funzione tra la fine dell’anno e l’inizio del 2021. «Non sappiamo bene prevedere quali saranno gli sviluppi della situazione economica – ha detto Bucciarelli -. Non ci aspettiamo che sia facile, rimarranno criticità. Ma abbiamo fiducia nella nostra squadra, che riteniamo essere pronta e forte. Siamo ottimisti per il futuro».

News

Segnali di fiducia dalla filiera e ottimismo verso il futuro

Voglia di dialogo diretto e di incontrare, dal vivo, clienti e fornitori. Questo il sentiment comune a Sideralba, Galbiati e Negri, tra le prime aziende a riconfermare la propria presenza a Made in Steel 2021.

RENAISSANCE – Made in Steel per la rinascita del business e delle relazioni

Paolo Morandi, responsabile marketing di Made in Steel, spiega la scelta del visual e del claim dell’edizione 2021: “Renaissance – Here begins the steel rebirth”

Siderurgica Fiorentina è on board

Il centro servizi toscano è stata la prima azienda a confermare la propria partecipazione a Made in Steel 2021. «È un punto di riferimento per gli operatori» secondo il CEO Bucciarelli